Menu

Sono Sara, ho ventisei anni e studio Ingegneria Meccanica alla Federico II di Napoli. Appassionata di fotografia, viaggi, telefilm. Logorroica a giorni alterni, chiamata troppo spesso “cappuccino” a causa del mio nickname su Instagram. Resto convinta sostenitrice degli espressi con cremina e del macchiato. Per passione: visual storyteller, digital content creator. Ho un amore sconsiderato per il mio Paese, e per il Sud Italia. Non vivo senza azzurro. Per tante altre frivolezze vai alla pagina about.

Mapstr: i tuoi luoghi del cuore, tutti in un’app

30/05/2018

Quante volte ti sarà capitato di dire:

“Quando andrò a inserisci_meta non devo assolutamente perdermi inserisci_nome_luogo !”

Che può essere un bar particolare in città, un negozio che esiste solo lì, un albergo particolare, un ristorante. Insomma quei posti che sono davvero un valido motivo per visitare una città. Poi arrivi a destinazione, e li dimentichi presa dal momento e dal continuo girare. Succede, ma non ti capiterà più. Perchè grazie ad Enrica @fluoaci ho scoperto l’app dei sogni per chi viaggia e ama condividere i posti che visita su Instagram. L’app in questione? Mapstr. Ma vieni, che te la presento.

 

Mapstr: che cos’è

Mapstr è un’applicazione, disponibile per dispositivi Android ed Apple, che ti consente in pochi tap di tenere in un unico posto (questa app) tutti i tuoi luoghi preferiti, ovunque nel mondo, che hai visitato o che vuoi visitare. La cosa davvero ottima è proprio questa: li individui, li aggiungi, e poi li cataloghi. Puoi decidere di catalogarli tramite hashtag in qualsiasi modo tu preferisca: per tipologia di luogo (Bar, ristorante, museo, attrazione) oppure per visite (visitato/da visitare). La scelta è soltanto tua.  Alla fine otterrai la tua personalissima mappa dei posti che hai visitato, o con i tuoi luoghi preferiti.

Sharing is caring

L’altro grande vantaggio? Non esisti soltanto tu! Come te, tantissimi altri utenti stanno creando le loro mappe, che condividono nel web, e tu puoi consultarle, confrontarle con le tue, scoprire nuovi luoghi che forse non conoscevi o ti erano sfuggiti all’inizio. Il tutto però nel massimo rispetto della privacy, scegli tu a chi mostrare i tuoi luoghi.

Dalla mappa al luogo vero

Un altro grande vantaggio dell’applicazione è che una volta segnato un luogo, non si limita ad una mera collezione di geolocalizzazioni. Puoi accedere a qualsiasi informazione disponibile su quel determinato luogo: a che ora apre, se è disponibile un sito web, e perchè no, dei recapiti telefonici.

 

Lo sto provando da qualche giorno, per il momento non sono in viaggio e non lo sarò per qualche tempo, però devo dire che l’app è davvero leggera, ben fatta, intuitiva e ha i suoi vantaggi per chi viaggia molto e vuole scoprire luoghi nuovi. Puoi trovarmi quindi anche qui, sempre come cappuccinointheclouds.

Fammi sapere se provi questa applicazione, o se la conoscevi già, e perchè no, come ti stai trovando! Un bacione

Recent posts
Prima esperienza fuori casa: guida alla sopravvivenza
Come rendere meno impersonale e più tua una stanza che non è tua? Ti assicuro che basta poco, pochissimo nonostante avessi veramente tanti limiti pratici. Cercavo una soluzione indolore, perché lo sai, quando si vivi in affitto ci sono tanti limiti : buchi nel muro no, il proprietario puntualmente non vuole, cambiare colore alle pareti non si può fare, e adesivi no, e i mobili non si toccano.
Furore: il fiordo campano dei tuffi
Oggi voglio parlarti di un piccolo borghetto, pezzo di vero Paradiso, nascosto tra Conca dei Marini e Praiano: Furore.