Menu

Sono Sara, ho ventisei anni e studio Ingegneria Meccanica alla Federico II di Napoli. Appassionata di fotografia, viaggi, telefilm. Logorroica a giorni alterni, chiamata troppo spesso “cappuccino” a causa del mio nickname su Instagram. Resto convinta sostenitrice degli espressi con cremina e del macchiato. Per passione: visual storyteller, digital content creator. Ho un amore sconsiderato per il mio Paese, e per il Sud Italia. Non vivo senza azzurro. Per tante altre frivolezze vai alla pagina about.

Bologna: tre luoghi panoramici da non perdere

08/04/2019
Bologna, vista delle due torri dalle terrazze del Duomo

Bologna è famosa per i suoi circa quaranta kilometri di portici, la sua cordialità, la sua buona cucina. Bologna è bella da vivere in bici, è bello passeggiare tra le sue stradine. Ma c’è un altro modo di vivere Bologna che ti farà riempire gli occhi di meraviglia: scoprirla dall’alto, apprezzare il colpo d’occhio delle case e dei suoi tetti. E allora prepara le scarpette da passeggio, perchè ti porto a scoprire i tre punti panoramici più belli da cui ammirare Bologna.

La Torre degli Asinelli

Vista su Bologna dalla Torre degli Asinelli.

Siamo a 97 metri d’altezza. Per salire in cima alla Torre degli Asinelli dovrai scalare ben 498 gradini, lungo una struttura totalmente in legno. E’ una delle due torri simbolo della città, insieme alla Garisenda. Alla sua base trovi una serie di piccole botteghe davvero caratteristiche. Una volta arrivato in cima, avrai ai tuoi piedi Bologna, una vista a 360 gradi che va da San Petronio a San Luca, e fino ai famosi colli bolognesi. Davvero da non perdere.

Prezzo del biglietto:

  • Gratis per i possessori di Bologna Welcome Card PLUS e guide che accompagnano gruppi con minimo 20 partecipanti; disabili e accompagnatori
  • € 5,00 p/persona biglietto intero
  • € 3,00  biglietto ridotto (under 12 e over 65 anni; scolaresche; studenti universitari; gruppi minimo 20 partecipanti, possessori Card Musei Metropolitani)

Le Terrazze del Duomo

Bologna, vista delle due torri dalle terrazze del Duomo

La Basilica di San Petronio è il secondo simbolo di Bologna, con la sua facciata particolarissima e incompiuta. Quello che non tutti sanno è che si può accedere, oltre che alla bellissima Cappella dei Re Magi, anche a una splendida terrazza panoramica, che in questo caso consente di avere una bellissima vista sulla città, ma soprattutto delle due torri. Attualmente le terrazze e la facciata laterale del Duomo sono oggetto di restauro, troverai un’impalcatura e un’ascensore montacarichi che ti consentiranno di arrivare direttamente in cima al terrazzo.

Prezzo del Biglietto: la visita alla terrazza panoramica ha un costo di 3 euro. All’ingresso ti faranno firmare una liberatoria, proprio a causa dei lavori in attuazione.

Santuario della Madonna di San Luca

Bologna, vista del Santuario di San Luca

I bolognesi tengono moltissimo a San Luca, è la prima cosa che si vede quando fuori Bologna arrivi in città, è casa. San Luca è collegato alla centro attraverso un unico porticato lungo quasi 4 kilometri. E’ possibile accedere al terrazzino panoramico del Santuario di San Luca mediante i circa 100 gradini delle antiche scale a chiocciola che portano fino al sottotetto. Da lì, da un’altezza circa di 42 metri sul livello del Colle della Guardia, si può ammirare una veduta unica di Bologna, a 180 gradi, dai colli, fino a Casalecchio di Reno. Purtroppo io per prima non ho ancora avuto modo di visitare San Luca, ho pensato di posticipare la visita in primavera/estate, per fare una piacevole passeggiata lungo il famoso porticato più lungo del mondo.

Prezzo del biglietto:
La visita al Santuario è gratuita, la Terrazza Panoramica è gratuita per chi ha San Luca Sky Experience Card , il prezzo altrimenti è di 5 euro.

Spero di averti dato degli interessanti spunti per il tuo prossimo viaggio a Bologna, fammi sapere se deciderai di visitare qualcuno di questi posti! Se questa guida ti è invece stata utile, lasciami un like, mi aiuti a crescere e aiuterai anche gli altri lettori a scegliermi <3

Repinnami!

Recent posts
Furore: il fiordo campano dei tuffi
Oggi voglio parlarti di un piccolo borghetto, pezzo di vero Paradiso, nascosto tra Conca dei Marini e Praiano: Furore.
Capri: cosa vedere in un giorno
Bellissima, modaiola ed abbastanza cara, non sei l'unico che decide di concedersi solo una toccata e fuga sull'isola, per questo ho deciso di condividere con te il mio itinerario alla scoperta di Capri in un giorno.